Nonostante la sterile opposizione del governatore Toma, all’arrivo del nutrito numero di migranti economici, dovrebbero essere circa 200, tutto è andato come deciso dal governo. I ‘niet’ del Molise, valgono meno di zero. I migranti sono stati ricollocati nei centri di accoglienza di Isernia, Campobasso, Termoli e Campolieto, ma si attende conferma ufficiale.

Nel capoluogo pentro sono arrivati, stamane, circa 50 tunisini che ora dovranno restare in quarantena e sottoporsi a tampone Covid. A presidiare l’area dove risiedono i migranti, lungo viale dei Pentri, presso la cooperativa sociale il Geco, ci sono i Carabinieri di Isernia per evitare fughe e problemi di ordine pubblico.