I militari della Compagnia Carabinieri di Isernia unitamente al personale della locale Questura hanno proceduto all’arresto di un cittadino nigeriano.

arresto cantalupo carabba big

L’extracomunitario, nell’ambito del progetto governativo “Mare Nostrum”, risiedeva nella struttura ricettiva sita in località Incoronata del Comune di Macchiagodena. L’uomo da qualche giorno aveva già mostrato segni di insofferenza, al punto che, era stato denunciato per aver minacciato il personale operante all’interno della struttura. Nella giornata di ieri la situazione è poi precipitata. Costui, per futili motivi, ha dapprima chiuso, due donne che lavorano nella struttura, all’interno di un stanza e poi, all’arrivo di Carabinieri e Polizia di Stato, ha opposto resistenza per sottrarsi all’arresto. Per l’uomo, su disposizione della Procura della Repubblica di Isernia che dirige le indagini, si sono così aperte le porte del carcere di Ponte San Leonardo con l’accusa di sequestro di persona e resistenza a Pubblico Ufficiale.
L’episodio riguardante i cittadini extracomunitari, seppur isolato, ha dimostrato quanto alta sia l’attenzione e pronta la risposta di Carabinieri e Polizia di Stato sull’argomento che hanno dimostrato, ancora una volta ed in maniera sinergica, la professionalità nella gestione quotidiana di tali problematiche.

Articolo precedente“DRONE per Topografia e Catasto”, evento di successo ad Isernia
Articolo successivoAPPLAUSI PER LA II^ EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE: “L’UOMO CUSTODE DELLA NATURA”