Il Partito della Rifondazione Comunista del Molise esprime tutta la sua vicinanza e solidarietà agli operai della GAM, costretti a scegliere tra contratti avventizi presso l’incubatoio, di durata semestrale e con retribuzioni da fame e la proroga per un anno della Cassa Integrazione per un anno, che li lascia, allo stato attuale, ugualmente senza prospettive durature.

Tutto ciò è dovuto all’insipienza colpevole della passata Giunta regionale a presidenza Frattura e a trazione PD, che ha portato, di fatto, allo smantellamento della più grande azienda agricola meridionale, con gravi ricadute sulla stessa coesione sociale dell’area matesina del Molise.

Il PRC del Molise auspica che le organizzazioni sindacali vogliano dar vita ad iniziative di lotta rispondenti alla gravità della situazione, tese a restituire una prospettiva stabile di reddito e di vita ai lavoratori e alle popolazioni dell’area matesina. Il PRC Molise assicura tutto il suo sostegno.