Antonio Masi, venafrano residente al nord Italia ed appassionatissimo della sua terra di origine dove tornava volentieri per parlare ed incontrare tutti, non è più. E’ venuto improvvisamente meno ad 85 anni dopo aver tanto dato alla propria famiglia e in ambito letterario. Di lui numerosi i libri che aveva dato alle stampe e che amava distribuire di persona ad amici e conoscenti.

Tra le sue pubblicazioni, citiamo qui “Il mio novecento”. Ricordato il personaggio socievole qual’era Antonio Masi, esprimiamo da queste colonne sincere condoglianze alla vedova sig.ra Enza, venafrana, ai figli Egor e Mirko, alle nuore e ai nipoti.

Articolo precedenteLA MOLISANA MAGNOLIA: SABATO BRINDISI-NAPOLI A CAMPOBASSO, UN ANTIPASTO DI A
Articolo successivoNessuno di Venafro e del suo mandamento, ossia da Sesto Campano a Montenero Val Cocchiara, siederà nel nuovo Parlamento Italiano