La circolazione di aria instabile che ci ha interessato nei giorni scorsi si è allontanata definitivamente verso i Balcani, smorzando il flusso delle fresche correnti settentrionali. Ciò permetterà una nuova espansione dell’anticiclone nord-africano verso la nostra Penisola, garantendo tempo stabile e temperature che si porteranno nuovamente sopra le medie del periodo.

L’ennesima rimonta anticiclonica fungerà da scudo, tenendo così lontane le perturbazioni nord atlantiche. Tale dominio anticiclonico non dovrebbe durare molto, in quanto già dal week-end una discesa di aria fredda di origine artica andrà ad interessare i Balcani, coinvolgendo marginalmente le regioni del versante adriatico apportando un nuovo calo delle temperature. Sulla nostra regione, pertanto, ci attendono alcuni giorni dal clima mite di giorno e inversioni termiche durante la notte ed al primo mattino. Per tutti gli aggiornamenti collegatevi al sito meteorologico molisano www.meteoinmolise.com

Venerdì: un parziale cedimento dell’alta pressione favorisce l’ingresso di correnti umide apportando un aumento della nuvolosità dalla sera muovendo da Ovest verso Est. Durante la notte deboli precipitazioni interesseranno la costa e le zone prossime ad essa. Temperature in calo nei valori massimi, minime in lieve aumento. Venti deboli dai quadranti sud/occidentali.

Sabato: l’impulso fresco giunto durante la notte si allontanerà velocemente verso Sud/Est. Al primo mattino della nuvolosità residua interesserà ancora i settori orientali della nostra regione ma senza precipitazioni. Migliora rapidamente nel corso del pomeriggio. Cielo sereno o poco nuvoloso sui settori centro/occidentali. Temperature in diminuzione. Venti moderati da Nord, di Tramontana sulla costa.

Domenica: un temporaneo aumento dell’alta pressione riporta tempo stabile e soleggiato su tutto il territorio regionale. Temperature in lieve ripresa. Ventilazione debole in attenuazione.

Articolo precedenteIsernia – Arrestato un 35enne sottoposto alla misura della sorveglianza speciale
Articolo successivoVenafro – Fermate dei bus, rimuovere le cadenti e pericolanti pensiline ormai inservibili