di Redazione

Presso il CEA Fantine piantumazioni di alberi per festeggiare la Terra.

Da sempre ABM si mobilita per la Giornata della Terra, coinvolgendo liberi cittadini, scuole, associazioni, istituzioni e aziende, per evidenziare la necessità di avere maggiore cura del nostro Pianeta e lottare per un futuro migliore. Una manifestazione, quella della giornata mondiale della Terra che coinvolge il mondo intero e che promuove la salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo e il cui futuro, oggi, è a rischio. Nata come movimento universitario venne ufficialmente istituita come celebrazione nel 1970, questa giornata non si limita ad accendere i riflettori sulle problematiche ambientali che affliggono il Pianeta ma anche su come, inevitabilmente, ogni giorno l’uomo contribuisca ad alimentarle attraverso azioni e scelte. Celebrare la Terra significa anche consapevolizzare i Cittadini sull’indiscutibile necessità di invertire la rotta, abbracciando una vita più sostenibile e garantendo un futuro a chi verrà dopo di noi. Come ABM vogliamo essere parte integrante e spinta propulsiva al cambiamento e lo facciamo  coinvolgendo tutti, famiglie, fidanzati, scuole ma anche aziende come la Momentive Performance Materials che nella giornata dedicata alla Terra ha piantumato ben 11 nuovi alberi con i suoi dipendenti. Il luogo simbolo per la piantumazione degli alberi è stato il CEA Fantine, il regno della Biodiversità, il 22 aprile di ogni anno rappresenta l’occasione per ricordare l’importanza della salvaguardia del nostro Pianeta e la difesa dell’ambiente, per sensibilizzare sui temi dell’inquinamento di aria, acqua e suolo, la tutela della biodiversità e delle risorse naturali. La Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. Investire sulla Terra significa piantumare alberi perché più alberi ci sono più lunga sarà la vita di tutti noi. Sarebbe bello poter piantumare un miliardo di alberi ogni anno. Prendiamoci cura del nostro pianeta, non solo il 22 aprile, ma ogni giorno.

Articolo precedenteSERATA/NO PER GIOVANI FRATELLI DI CONCA CASALE A “I PACCHI” DI AMADEUS
Articolo successivoACEM-ANCE MOLISE SCRIVE AGLI ENTI APPALTANTI SUGLI AFFIDAMENTI DELLE INDAGINI GEOGNOSTICHE