di T.A.

Il “bel canto”, alias la lirica, sarà protagonista della prossima estate nell’estremo occidente del Molise. Nulla da togliere agli altri generi musicali, ma è indubbio che al cospetto del “bel canto” lirico tanto – per non dire tutto … – si ferma. E così ecco che Venafro, Conca Casale e Filignano -i Comuni molisani dove la lirica si appresta a farla da padrona nei mesi più caldi dell’anno- si accingono a balzare agli onori della cronaca con le loro imminenti proposte artistiche. Partiamo da Venafro, il centro più grande della seconda provincia molisana subito dopo il capoluogo pentro. All’estremo ovest della regione “aprirà le danze” l’ormai consolidato “CONCERTO ALLA VERGINE”, di cui si celebrerà il 14 luglio di quest’anno la quinta edizione sul piazzale della Cattedrale di Venafro quale preambolo alla storica ricorrenza civile e religiosa popolare in onore della Madonna del Carmine. Un “CONCERTO” lirico/musicale che vedrà esibirsi musicisti ed interpreti lirici molisani e campani per la gioia di appassionati ed intenditori del genere lirico. Proposte nella circostanza le più rinomate aree liriche, nonché brani della migliore tradizione della musica leggera italiana e napoletana in particolare. E visti il successo, gli applausi e i consensi di pubblico nelle passate edizioni, c’è da giurare su analogo riscontro popolare per la serata del 14 luglio prossimo in occasione del “V° CONCERTO ALLA VERGINE”, con cui si aprirà -come scritto- la FESTA DELLA MADONNA DEL CARMINE 2024. E sempre a Venafro altro grosso appuntamento artistico estivo a confermare la tendenza lirica popolare della città e dell’intera area venafrana. Infatti ancora una volta nell’accogliente location del laghetto del rione Ciaraffella, laghetto nel quale si specchia la monumentale Palazzina Liberty, verrà proposta una nuova e spettacolare OPERA LIRICA presentata dalla Regione Molise così come per le edizioni precedenti. Stando alle prime notizie ufficiose che circolano nel merito, la direzione musicale sarà ancora una volta del M° Claudio Luongo, mentre non è stato ancora reso noto il titolo dell’OPERA LIRICA che verrà presentata. Anche in questo caso, visti i consensi popolari delle precedenti opere liriche proposte sulle acque del laghetto venafrano, c’è da giurare su un nuovo bellissimo successo artistico. Da Venafro spostiamoci in collina a Conca Casale. E qui ecco la novità assoluta, che si appresta a materializzarsi. Il Comune collinare dell’estremo Molise dell’ovest confinante col Basso Lazio ospiterebbe nella prossima estate un’OPERA LIRICA in piazza ! La proposta è arrivata da ambienti lirici extramolisani, che nei mesi scorsi hanno contattato l’amministrazione comunale di Conca Casale, prospettando la novità. L’ente locale ovviamente ha colto al volo la proposta, dicendosi entusiasta dell’iniziativa ed attivandosi per la sua attuazione. Dai “si dice” la cosa si farà, per cui Conca Casale si accinge ad ospitare un’OPERA LIRICA di rilievo interpretata da musicisti ed interpreti di tutto spessore. Si attende solo di conoscere data e natura dell’evento. In chiusura il più tradizionale e noto degli eventi lirici nel Molise dell’ovest : IL FESTIVAL DEL BEL CANTO DI FIGLIGNANO di metà agosto in omaggio al tenore MARIO LANZA, le cui origini portano a Filignano, Comune che chiude a sud il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. In questo caso nessuna novità bensì piena e bella conferma di un appuntamento lirico/musicale che da decenni continua a fare la storia artistica del Molise. Un FESTIVAL, quello di Filignano, che continua magnificamente a veicolare in tutt’Italia ed all’estero il nome del Molise, di Mario Lanza e di Filignano, imponendo il trittico -ossia Molise/Lanza/Filignano- grazie alla valenza dell’offerta artistica ed alla presenza annuale di interpreti di rilievo. Ed allora ci si prepari ancora una volta ad un’estate all’insegna del “BEL CANTO” nel Molise dell’ovest, grazie al “V° CONCERTO ALLA VERGINE” ED ALL’ “OPERA AL LAGHETTO” DI VENAFRO, all’innovativa “OPERA IN PIAZZA” A CONCA CASALE ED AL “FESTIVAL LANZA” DI FILIGNANO, autentici fiori all’occhiello dell’arte, della musica e della lirica molisane.

 

Articolo precedenteMAGNOLIA IN SEMIFINALE, MARIALUISA FORTE: “ORGOGLIOSA DELLE NOSTRE RAGAZZE”
Articolo successivoStelle al merito del Lavoro. Il Prefetto di Campobasso consegna i riconoscimenti a sette lavoratori molisani.