L’ondata di furti che, nelle ultime settimane, ha interessato Venafro, ha generato un vero e proprio allarme sociale nella popolazione, tanto da spingere alcuni cittadini a scrive al Prefetto di Isernia Cinzia Guercio.

Riportiamo il testo integrale della missiva

“Siamo i cittadini di Venafro, sotto assedio da due mesi di una banda di criminali, impegnati ogni giorno a svaligiare le nostre case e a seminare il terrore, nella totale noncuranza di essere scoperti. Noi abitanti ci stiamo mobilitando per provare a dare una mano alle forze dell’Ordine, che risultano anch’esse sprovviste di aiuto e in sottonumero; infatti, da ciò deriva un senso di abbandono, di scarsa protezione e un sentimento costante di minaccia, poiché siamo a conoscenza della situazione dei nostri militari dell’Arma, impegnati a coprire più zone del territorio e che, quindi, potrebbero essere impossibilitati a trovarsi sul posto dell’eventuale furto o ad accorrere tempestivamente in caso di segnalazioni.

Noi cittadini siamo accusati ormai da giorni di avere una psicosi riguardo a furti, avvistamenti di droni notturni (che molti di noi si sono ritrovati a pochi metri dal proprio naso). Ragion per cui chiediamo un aiuto immediato da parte dell’Amministrazione comunale, affinché si attivi a ripristinare almeno il sistema di videosorveglianza esistente, ma rivelatosi finora inutile in quanto non funzionante; al Prefetto, affinché venga in aiuto, inviando alla Compagnia dei Carabinieri di Venafro, pattuglie supplementari ed un maggior numero di uomini, affiancandoli agli agenti che già operano sul posto; chiediamo inoltre al comandante della compagnia di Venafro di unirsi a noi nella richiesta di tutto quanto sia necessario a fermare i malviventi. Siamo stanchi di sentirci dire che dobbiamo aspettare e ci aspettiamo che questo nostro grido d’aiuto non venga cestinato e che vengano presi provvedimenti seri.

Noi cittadini, dal nostro canto, continuiamo a dare la nostra massima disponibilità a collaborare con le Forze dell’Ordine. Nella speranza che possa essere un sereno Natale per tutti”.

Distinti Saluti
I cittadini di Venafro