Ha avuto inizio questa mattina lo screening sulla scoliosi e le altre deformità vertebrali e del piede dei bambini nella fascia di età tra i 9 e 12 anni, che saranno sottoposti al monitoraggio della postura nell’ambito di un progetto intrapreso dal comune di San Salvo “per individuare alterazioni posturali che spesso si sottovalutano e invece sono i classici segni di una scoliosi” come afferma l’assessore alle Politiche sociali Gianmarco Travaglini.

“La scoliosi, in un caso su cinque, è secondaria ad altre patologie (come a esempio quella correlata a una scoliosi congenita, in presenza di malformazioni vertebrali, o a una scoliosi neurologica in presenza di patologie neurologiche), mentre il restante 80 per cento è definita scoliosi idiopatica, perché non se ne conosce ancora la causa certa” aggiunge l’assessore alla Sanità Eugenio Spadano.

La campagna di controlli attraverso questo screening gratuito è curata dal dott. Maurizio Panunzio, specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa del Responsible Research Hospital di Campobasso, e riguarderà gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di San Salvo nella fase cruciale della crescita.

“E’ sempre alta l’attenzione del Comune di San Salvo verso le famiglie e i bambini. Attraverso questo screening – sottolinea il sindaco Emanuela De Nicolis – si contribuisce a ridurre i costi della spesa sanitaria individuando accuratamente e precocemente le deformità vertebrali, migliorando la qualità di vita dei nostri bambini con meno complicanze future”.

redazione

Articolo precedenteTuning Festival a Petacciato Marina: Un Appuntamento con la Passione per i Motori da Tutta Italia
Articolo successivoLUTTO NELLA FAMIGLIA RAI DEL MOLISE