di Redazione

Tavolo partecipativo sul tema Il Verrino e i suoi abitanti. Pratiche, immaginari, progettualità. A Agnone 12 aprile, ore 16.30 Complesso di San Francesco.

L’iniziativa si inserisce nel quadro del programma della “GeoNight 2024.Notte Internazionale della Geografia” e fa parte di un progetto di ricerca del Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Unimol, sulla mappatura partecipativa delle risorse territoriali e turistiche delle aree interne. Organizzato dal Centro Studi sul Turismo e dal Laboratorio MoRGaNA, in collaborazione con l’AIIG – Associazione Italiana Insegnanti di Geografia,sezione Molise, l’incontro rappresenta un’opportunità di confronto e riflessione sulle pratiche attuali lungo il fiume Verrino, sulle relazioni degli abitanti con esso, su come venga percepito, sia (o potrebbe essere) utilizzato, fruito e valorizzato, oltre che sull’immaginario associato al fiume nel presente e nel passato. Il confronto coinvolgerà le istituzioni,gli stakeholder e gli abitanti dei centri che si affacciano sulla valle del Verrino, tra cui Agnone, Capracotta, Castelverrino, Civitanova del Sannio,Pietrabbondante e Poggio Sannita. L’obiettivo centrale è riflettere sul significato e sui valori relazionali della valle, nonché sugli immaginari che essa ha generato nel corso del tempo, considerando il ruolo del fiume come strumento di patrimonializzazione e sviluppo. In definitiva si tratta di un incontro che fa parte di una ricerca più ampia che mira a fornire nuove indicazioni per la governance di un’area fragile, ma ricca di potenziale, certamente in ambito turistico e senza tralasciare ogni sua potenzialità.

Articolo precedenteComune di Termoli. A Roma per sostenere la causa dei balneari contro la direttiva Bolkestein
Articolo successivo13 aprile 1989 – 13 aprile 2024 In ricordo del Venerabile Fra Immacolato Brienza