La Polizia di Stato ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso, L.R.G.M., cittadino libico 32enne (già tratto in arresto in flagranza di reato dalla Squadra Volante in data 4 novembre 2018 per rapina ai danni di un esercente del centro storico ed attualmente detenuto presso il Carcere di via Cavour), resosi responsabile, nei confronti di un giovane del posto, per lesioni aggravate in concorso con un campobassano, C.L. di anni 22.

La denuncia scaturiva a seguito di attività investigativa espletata dalla Squadra Mobile, relativamente ai fatti avvenuti alle ore 4.30 dello scorso 14 ottobre, quando – in Via Ferrari – la vittima veniva aggredita senza motivo da circa 5 persone, tra le quali il 22enne campobassano nonché il cittadino libico, il quale contribuiva fattivamente all’aggressione colpendo la vittima sul corpo e sul viso con una catena utilizzata come “tirapugni”.

Il giovane riusciva a scappare e, soccorso dal 118, veniva trasportato in Ospedale riportando inizialmente una prognosi di 10 gg. (con successivi ulteriori 17 gg.) per i traumi subiti, tra cui danni ad un occhio.