di Redazione

Preoccupazione e sconcerto sull’emendamento spalmacrediti.

L’ACEM-ANCE Molise esprime preoccupazione e sconcerto sull’emendamento annunciato dal Ministro Giorgetti volto a introdurre in via obbligatoria l’utilizzo in 10 anni (anziché in 4/5 anni) dei crediti d’imposta derivanti dai bonus fiscali (cd. norma spalmacrediti). In tali sensi, l’Associazione ha inviato questa mattina una nota a firma del Presidente Corrado Di Niro ai Parlamentari Molisani, con la quale mette in guardia sulle conseguenze catastrofiche che una efficacia retroattiva della disposizione cagionerebbe sulle famiglie, le imprese e gli investitori e richiede di non modificare ulteriormente la normativa lasciando invariate le regole attuali sulla possibilità di utilizzo dei crediti. Ennesima beffa per le imprese! Diventa sempre più difficile fare impresa in questa Nazione”, commenta il Presidente Corrado Di Niro.

 

 

Articolo precedente“DOVE AL SUD?”, L’INVITO A VISITARE CAMPOBASSO PER APPREZZARNE LA RICCA STORIA ARTISTICA, AMBIENTALE E SOCIALE
Articolo successivoAIDO MOLISE. RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO