Martedì 27 agosto sul palco del Festival Internazionale Opera al Laghetto saranno consegnati i riconoscimenti del Premio Italians in the World. La cerimonia, giunta alla terza edizione, è dedicata a quei personaggi che in vari ambiti rappresentano l’Italia all’estero.

Alle ore 20.30, sul palco allestito nel laghetto al centro di Venafro, saranno premiati Angelo Sollazzo, presidente della Confederazione Italiani nel Mondo che coordina oltre 2000 associazioni di italiani in 24 Paesi, Armando Marinelli della Pontificia Fonderia Marinelli che dall’anno Mille realizza le campane più pregiate e Franco Cappellari, noto per i suoi servizi fotografici per enti e riviste internazionali.

Un premio sarà assegnato anche al baritono inglese Andrew Wenner. L’artista di Manchester è venuto in Italia appositamente per studiare il ruolo di Scarpia nella produzione venafrana di Tosca così da poter diffondere al meglio la lirica italiana nel mondo: vero sempre più che a Venafro il Turismo è Cultura.

Premieranno, oltre al presidente dell’associazione Italians in the World Giovanni Campagnuolo, l’assessore regionale Vincenzo Cotugno, il sindaco di Venafro Alfredo Ricci e il M° Claudio Luongo, direttore artistico del Festival.

La cerimonia è a ingresso gratuito e sarà condotta da Gianni Di Chiaro e Maria Teresa Goglia che ospiteranno sul palco anche l’ing. Antonio Buono che con l’aiuto di immagini inedite per la prima volta descriverà il restauro di Palazzo Liberty e l’architettura dello stesso.

Dopo Benevento e Campobasso, dunque, il presidente dell’associazione Campagnuolo ha voluto questa manifestazione a Venafro rendendola parte integrante del Festival organizzato dalla stessa associazione assieme ai principali enti locali e alla Pro loco.