di T.A.

INTERESSANTE CORSO A ISERNIA SU “L’OLIO : PASSATO, PRESENTE E FUTURO” 

Parlare dell’olio, magnifico  e salutare prodotto della bella e produttiva terra molisana, è sempre un piacere, oltre che utile. Ne dicevano e ne gustavano sin dall’antichità quanti ci hanno preceduti -gli antichi romani, in particolare, ne erano ghiotti ed apprezzavano tantissimo-, altrettanto avviene quest’oggi vista la valenza ed essenzialità dell’ “oro giallo/verde”, l’olio appunto, per la nostra tavola e la salute di ciascuno. Di tanto ed altro ancora si sta approfondendo ad Isernia col partecipato corso sul tema “L’olio : passato, presente e futuro”, con studiosi, olivicultori, esperti ed appassionati in genere. A riferirne, con dovizia di particolari, è uno dei corsisti, l’isernino Gianni Perna, cultore dello specifico prodotto naturale della terra molisana, che così scrive : “Sono in corso alla sala gialla della Provincia di Isernia incontri di avvicinamento scientifico all’olio extravergine di oliva, dal tema “L’olio: passato, presente e futuro”. In agenda cioè storia, tradizioni, tecniche di degustazione ed assaggio del prodotto. Il tutto tramite un nutrito gruppo di aspiranti assaggiatori di oli vergini di oliva. Il tutto è validamente organizzato dall’Associazione MolisEvo che si propone di valorizzare il ruolo fondamentale degli assaggiatori dell’olio nell’intero territorio della seconda provincia molisana. Da segnalare tra i relatori la dott.ssa Antonietta Lombardi, coordinata dai diversi corsisti/assaggiatori. L’iniziativa è di alto livello scientifico e conoscitivo, tant’è il positivo coinvolgimento di associati e simpatizzanti della materia. I prossimi appuntamenti del corso sono fissati per il 10, 17 e24 di aprile, così da saperne di più sull’importante prodotto della terra e dell’ambiente molisani, disponendo altresì di un nuovo nutrito gruppo di assaggiatori d oli vergini di olive”.

Articolo precedenteArea industriale, artigianale e commerciale tra Campobasso e Ripalimosani, Marialuisa Forte: “Sì al potenziamento”
Articolo successivoCONVOCATO PER MARTEDI 9 APRILE IL CONSIGLIO REGIONALE