É la prima volta che viene scelto il Molise per l’assemblea nazionale dei Borghi d’Italia. E Fornelli ha risposto alla grande, mettendo in campo un’accoglienza perfetta. Decine di sindaci sono arrivati da quasi tutte le regioni italiane per discutere delle strategie da mettere in campo per migliorare le varie offerte turistiche, ma anche per scoprire e promuovere le eccellenze della nostra terra.

Per Fornelli la tre giorni di manifestazioni organizzate in paese rappresenta senza dubbio un’ottima vetrina. Un risultato che non è frutto del caso, ma di un progetto partito da lontano. E che ha puntato soprattutto su un cambio di mentalità. Il turismo di nicchia, quello dei piccoli borghi, può rappresentare senza dubbio una importante risorsa per la nostra regione. Il piano strategico per il turismo e la cultura – in fase di elaborazione – e i fondi stanziati per la microricettività vanno proprio in questa direzione.