di Redazione

Il nome dell’ex assessore direttamente dal presidente della Regione, Roberti. Fredda la Lega, sembrano d’accordo tutti gli altri alleati.

Fumata grigia dall’ennesimo tavolo dei coordinatori regionali del centrodestra. Anche se, stavolta, qualcosa sembra muoversi. Il presidente Roberti, che si è assunto l’onere di svolgere il ruolo di mediatore nell’individuazione del candidato sindaco del centrodestra per la città di Campobasso, ha indicato al tavolo, per la seconda volta, il nome dell’avvocato Aldo De Benedittis. Sulla figura dell’ex assessore comunale si è registrata l’unanimità dei partiti, ad eccezione della Lega. Il coordinatore regionale del partito Michele Marone si è recato a Roma da Locatelli, responsabile degli enti locali del Carroccio, e dovrebbe fornire una risposta nel volgere di poco tempo. Atteggiamento questo che ha indispettito più di qualcuno.  «Se entro le prossime 24-48 ore – ha affermato il coordinatore regionale dei Popolari Vincenzo Niro – non ci sarà un nome condiviso, andremo avanti nel nostro percorso a tutela degli interessi della città di Campobasso».
I partiti e movimenti che hanno puntato sulla candidatura di Colagiovanni, sono pronti a fare un passo di lato se il candidato sarà, come indicato dal presidente Roberti, Aldo De Benedittis. «Ma ci sono dei limiti, anche temporali – ha spiegato il Sottosegretario Niro – che non possono essere superati. Per rispetto dei cittadini e degli elettori».

Articolo precedenteL’italiana DR si allea con la cinese Dongfeng. In arrivo nuovi modelli
Articolo successivoLA CANTINA SUBACQUEA “LEPROFONDITÀ” SI AGGIUDICA NUMEROSI PREMI AL VINITALY DESIGN AWARD