Nel corso della Seconda Commissione Consiliare in programma il 27 aprile, interverranno i rappresentanti delle imprese e dei sindacati, per esaminare le vertenze aziendali col comune obiettivo di preservare l’occupazione e di rilanciare l’attività produttiva del settore metalmeccanico.

E’ evidente che occorreranno verifiche attente differenziate, vertenza per vertenza, per accertare le cause delle difficoltà e le relative misure da assumere per tutelare il comparto e difendere il lavoro in una congiuntura economica molto critica.

E’ dovere delle istituzioni, delle associazioni imprenditoriali e delle forze sindacali, cooperare con senso di responsabilità, concretezza e fattività, per individuare soluzioni possibili sia per agevolare la ripresa delle aziende e sia per garantire la tutela del reddito ai lavoratori attraverso l’accesso agli ammortizzatori sociali ordinari, straordinari e in deroga.

Solo la massima collaborazione tra le parti potrà aiutare il Molise a limitare i danni di una crisi devastante, ed è compito della Commissione Lavoro offrire una sede di istruttoria per le vertenze aperte alle parti sociali nella convinzione che tale opportunità sarà valorizzata con contributi efficaci, tempestivi e di assoluta praticabilità.

Articolo precedenteConoscere una lingua straniera, una base solida per il futuro
Articolo successivoIorio a Monti: La burocrazia danneggia il Molise